Menu
Le gite scolastiche, che spettacolo !

Le tante attività didattiche nell'Area Marina Protetta di Capo Rizzuto In evidenza

AREA DI CAPO RIZZUTO AREA DI CAPO RIZZUTO

"GRAZIE !" ALL'AREA MARINA PROTETTA CAPO RIZZUTO

Un'idea per una fantastica gita ci porta alla scoperta dell'Area Marina Protetta Capo Rizzuto. I colori del mare sfumano dall'azzurro cielo al verde smeraldo e la costa è davvero spettacolare, così ricca di storia e di natura. L'Area occupa una superficie di circa 15mila ettari di mare, che ne fa la maggiore d'Italia per ampiezza. Otto promontori definiscono l'area protetta il primo dei quali e quello di Capo Colonna
, vero e proprio giacimento archeologico, simbolo dei fasti gloriosi della Magna Graecia. Qui si erge l'unica colonna di stile dorico del celebre tempio dedicato alla dea Hera Lacinia. Continuando a costeggiare l'area protetta, si raggiunge Punta Le Castella, con la fortezza di età bizantina. L'Area Marina Protetta Capo Rizzuto è uno scorcio di mare caratterizzato dalla varietà degli ambienti naturalistici e dalla particolare geomorfologia della costa. Al suo interno sono state individuate tre zone di Riserva Integrale, corrispondenti ai tratti di mare circostanti Capo Colonna e Capo Cimiti, e al tratto di mare antistante Capo Bianco, nelle quali e previsto un regime di tutela più rigido rispetto alla Riserva Generale, classificata come B. Esiste, infine, una zona C, di Riserva Parziale, comprendente il residuo tratto di mare all'interno del perimetro dell'area marina protetta.
Fra i percorsi didattici:
1) Ho preso un granchio nel mare
Attraverso il gioco e la fantasia, l'allievo fa amicizia con i simpatici animali a dieci zampe, attraverso i quali può familiarizzare meglio con l'ambiente marino. L'attività proposta rafforza la capacita di osservazione di alcuni componenti dell'ambiente marino, potenziando nel contempo la partecipazione relazionale all'interno di un gruppo.
2) Esplorando il mondo acquatico
Vi ricordate? Quante volte viene usata questa espressione! Con questa attività - grazie alle capacita mnemoniche di ciascun allievo - si esploreranno i fondali marini in un viaggio più virtuale che reale. L'esperienza che deriva da questa attività favorirà lo spirito di gruppo e stimolerà l'espressione corporale in base alle conoscenze acquisite.
3) Tante conchiglie e stelle nel mare
Per allievi pronti a saperne di più. Osservazione diretta per scoprire aspetti particolari delle conchiglie e delle stelle, da riprodurre attraverso il disegno e il gioco. Nell'attività proposta e privilegiato l'approccio sensoriale, anche con quei componenti dell'ambiente marino gia conosciuti, per affinare le capacità elaborative dell'allievo.
4) Una lattina sulla spiaggia 
Un approccio al mare diverso. Interrogativi ben precisi riguardanti il nostro quotidiano, per valutare meglio le conseguenze delle nostre azioni. Nell'attività proposta, il dialogo interattivo tra docente e allievi propone possibili soluzioni ad alcuni annosi problemi, suggerendone soluzioni praticabili.
Numero massimo di partecipanti: 30
5) I Quartieri marini
Con un percorso affascinante e ludico, l'allievo è condotto attraverso paesaggi i diversi ambienti ed ecosistemi del mare. L'attività propone percorsi virtuali, attraverso i quali l'allievo può meglio capire le molteplici relazioni che gli organismi viventi intrattengono con il loro ambiente.
Numero massimo di partecipanti: 25
6) La sabbia
Avete mai costruito in spiaggia un castello di sabbia? Avete mai fatto un buco in spiaggia? L'allievo e invitato a ripetere le esperienze vissute per capire – studiandola - la comunità vivente di un ambiente sabbioso che, sovente, risulta assente per i nostri sensi.
7) Identipesce
Un magico “viaggio” nel quale l'allievo diventa il protagonista reale di un determinato ambiente vivente, caratterizzato da precise forme e colori. L'attività mira a stimolare l'allievo alla riflessione intra-personale, al fine di renderlo consapevole e partecipe delle diverse forme e strategie di vita proposte.
8) Echinodermi
Chi non li conosce? Ma si conoscono per davvero!!! L'allievo è condotto per mano alla scoperta di questi singolari abitanti del mare, che tanto attraggono la nostra attenzione. L'attività proposta, anche attraverso il gioco, per suscitare maggiore coinvolgimento dell'allievo, approfondisce aspetti della biologia di stelle e ricci e mira a rafforzare la sua capacità di osservazione e di riflessione.
9) Ho visto una coda
Alla scoperta di forme ed aspetti singolari della vita marina,, non senza la curiosità e l'immaginazione propri degli adolescenti. L'attività proposta, attraverso opportuni strumenti metodologici mira a sviluppare le capacità d'indagine e dello spirito dell'allievo e ne arricchisce la conoscenza specifica delle diverse forme di vita marina.
10) Fitoplacton
La sperimentazione per imparare l'importanza ed il funzionamento dell'ecosistema marino. Sperimentazione che tende ad accrescere la consapevolezza del ruolo di un ecosistema. L'attività proposta si snoda con un approccio investigativo sperimentale e tende a stimolare ulteriori approfondimenti nel campo della biologia marina.
11) Zooplacton
Conoscere la complessità dell'ecosistema marino, iniziando dalle sue fondamenta, attraverso l'indagine sperimentale. L'attività proposta coinvolge l'allievo in modo totale, per consentirgli di conoscere dal vivo il funzionamento dell'ecosistema marino.
12) Simbiosi
Legami metaforici e reali fra aspetti ecologici e quelli del nostro quotidiano. L'attività, attraverso metodologie singolari, tende all'approfondimento di peculiari forme di socialità interdipendenti in natura, ai quali un possibile confronto con quelle proprie degli uomini e sicuramente di grande beneficio.

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto